logo Roma Tre
versione stampabile invia questa pagina  per email

Finanza e impresa (dm 270)

Laurea Magistrale 2016-2017

Obiettivi formativi specifici

IIl corso di laurea magistrale si propone di formare laureati con solide e avanzate competenze in tre principali ambiti di finanza: la finanza delle imprese, la finanza degli intermediari finanziari e la finanza dei mercati, delle assicurazioni e dei fondi pensione. In particolare il corso ha l'obiettivo di sviluppare conoscenze avanzate e capacità applicative sugli strumenti teorici, metodologici e operativi necessari a supportare adeguatamente:

- il decision making manageriale in ambito finanziario delle imprese industriali e di servizi, sia grandi che di medio-piccola dimensione, sia in ruoli manageriali interni che in ruoli esterni di analista/consulente finanziario
- il management delle diverse tipologie di intermediari del sistema finanziario e assicurativo, sia nelle aree della gestione tipica che, più in generale, nelle decisioni di governo e strategiche nell'ambito del settore dei servizi finanziari del contesto internazionale (europeo in particolare)
- l'analisi, la valutazione e la regolamentazione dei mercati finanziari nel quadro delle regole istituzionali e di vigilanza che presiedono al funzionamento dei sistemi economici moderni.

Il corso, in coerenza con le evoluzioni più recenti in ambito internazionale della teoria, della pratica operativa e del contesto economico-normativo di riferimento, fornirà i fondamenti teorici e gli strumenti per assumere decisioni e operare - a livelli di responsabilità - nelle seguenti macro-aree:

a. analisi e regolamentazione dei mercati finanziari
b. analisi e valutazione finanziaria delle imprese
c. corporate and investment banking
d. corporate finance
e. corporate governance e finanza strategica delle imprese
f. economia e gestione delle banche
g. financial management
h. investment management
i. risk management finanziario e assicurativo
j. strategie competitive e valore delle banche
k. valutazione degli strumenti (base e derivati) e dei portafogli finanziari e immobiliari
l. valutazione dei contratti assicurativi e previdenziali.

In coerenza con gli obiettivi formativi e i risultati di apprendimento attesi, sopra delineati, il corso di laurea:

- fornisce una solida e rigorosa preparazione avanzata, prevalentemente di taglio aziendale e quantitativo, non trascurando gli aspetti economici e giuridici;
- prevede la scelta, da parte dello studente, coerentemente con le sue attitudini e le sue preferenze scientifico-culturali, tra alcuni percorsi orientati ad approfondire specifici aspetti in ambito finanziario. L'obiettivo è quello di orientare lo studente nella scelta dei passaggi successivi - accesso al mondo del lavoro o a livelli successivi di formazione - e di sviluppare un approccio professionale alle problematiche finanziarie nello specifico ambito di specializzazione prescelto, attraverso elementi di apprendimento avanzato e specialistico sugli strumenti concettuali e di metodo che lo caratterizzano.

La struttura e i contenuti del progetto formativo sono coerenti con gli obiettivi.

Il corso di laurea comprende:
- una parte comune, in termini di SSD, a tutti i percorsi offerti, per 75 CFU;
- 15 CFU in SSD dipendenti dal percorso;
- 9 CFU a scelta dello studente;
- 21 crediti assegnati alle attività formative altre (ex DM 270/2004 art.10, comma 5, lettere c-d);
- un totale di 11 insegnamenti da 9 CFU, 1 prova di idoneità da 6 CFU (business english), prova finale e tirocinio per complessivi 15 CFU.

Per conseguire la laurea lo studente deve quindi maturare 120 crediti.

La parte comune in termini di SSD a tutti percorsi è così composta:
- 18 CFU nel SSD SECS-S/06;
- 9 CFU nei SSD SECS-S/01 e/o SECS-S/06;
- 18 CFU nei SSD SECS-P/09 e/o SECS-P/11;
- 9 CFU nei SSD SECS-P/07 e/o SECS-P/09 e/o SECS-P/11;
- 9 CFU nei SSD IUS/04 e/o IUS/05;
- 12 CFU nei SSD SECS-P/01 e/o SECS-P/02 e/o SECS-P/03.

E' di particolare importanza che lo studente acquisisca una solida preparazione in ambito finanziario, riuscendo a declinare, seppure a diversi livelli di approfondimento, qualunque sia il percorso scelto, tutti i linguaggi ritenuti fondamentali. I percorsi, perciò, hanno un'ampia parte comune in termini di SSD e sono differenziati tra di loro in termini di insegnamenti, così da rispondere all'esigenza di creare figure professionali specializzate nei diversi ambiti.

Sbocchi occupazionali e professionali previsti per i laureati

I laureati della LM potranno utilmente collocarsi, in posizioni manageriali e/o di elevata responsabilità, nei seguenti ambiti lavorativi:

- direzione e reti distributive di banche, imprese di assicurazione e intermediari finanziari in genere;
- direzione Finanza delle imprese industriali e di servizi e ruoli imprenditoriali/direzionali di imprese di diversa dimensione;
- operatori dei mercati finanziari, traders e risk managers;
- società di analisi finanziaria e di investment/asset management, di consulenza finanziaria, fondi di investimento, fondi pensione;
- società di venture capital e di corporate restructuring;
- autorità di vigilanza e di regolamentazione dei mercati e degli operatori del sistema finanziario e assicurativo;
- area finanza nel settore pubblico e nelle organizzazioni non-profit incluse banche centrali, governi e amministrazioni locali, organismi internazionali;
- altre organizzazioni, studi professionali e legali, enti di ricerca, ecc. in ruoli che richiedono competenze di finanza o che interfacciano le imprese e le organizzazioni del sistema finanziario o la direzione Finanza delle imprese industriali e di servizi.

La classificazione ISTAT non consente la definizione mirata dei profili professionali e, per tale ragione, la sotto indicata classificazione deve essere integrata con la lettura delle precedenti linee per una corretta e completa visione degli sbocchi professionali della Laurea Magistrale in Finanza.

Il corso prepara alle professioni di

* Imprenditori e amministratori di grandi aziende private
* Imprenditori e amministratori di aziende private nei servizi per le imprese, bancari e assimilati
* Imprenditori, gestori e responsabili di piccole imprese
* Imprenditori, gestori e responsabili di piccole imprese nei servizi per le imprese, bancari e assimilati
* Specialisti delle scienze gestionali, commerciali e bancarie
* Specialisti della gestione e del controllo nelle imprese private
* Specialisti in attività finanziarie
* Specialisti dell'economia aziendale