logo Roma Tre
versione stampabile invia questa pagina  per email

Scienze e culture enogastronomiche (dm 270)

Laurea 2016-2017

Obiettivi formativi specifici

Il laureato in Scienze e Culture Enogastronomiche deve contemplare tra i propri obiettivi formativi specifici:

- conoscenze di base di matematica, fisica, informatica chimica e statistica, e loro applicazioni nelle tecnologie alimentari;
- conoscenze di base di chimica e applicazioni nelle tecnologie alimentari;
- conoscenza dei concetti e delle nozioni fondamentali di biologia animale, vegetale e dei microrganismi;
-conoscenze riguardanti l'alimentazione umana e degli animali di allevamento;
-conoscenza delle produzioni alimentari, tradizionali e biologiche, con particolare attenzione alla produzione di prodotti carnei, caseari, olio, vino, birra, pasta e prodotti da forno;
- conoscenza dei metodi di trasformazione degli alimenti, con particolare attenzione alla enogastronomia Italiana di alta qualità;
- conoscenza delle tecnologie alimentari, inclusi i metodi volti ad accertare la sicurezza degli alimenti, sia in forma di materia prima che trasformata, incluse le modificazioni che possono avvenire nel tempo che intercorre tra la produzione e il consumo;
- competenza teorica e pratica nell'analisi qualitativa di tipo sensoriale e organolettica degli alimenti, sia in forma di materia prima che trasformata, incluse le modificazioni che possono avvenire nel tempo che intercorre tra la produzione e il consumo;
- conoscenza di base della legislazione specifica del settore enogastronomico;
- conoscenza dell' economia e gestione del turismo eno-gastronomico, inclusi gli aspetti legati ai marchi di qualità (es. marchi IGT, DOP, biologico, altri possibili marchi nazionali);
- capacità di utilizzare strumenti della ricerca storico-antropologica per la valorizzazione delle tipicità enogastronomiche Italiane;
- conoscenza delle tradizioni alimentari mediterranee e della contaminazione della enogastronomia tradizionale italiana con quella di altri parti del mondo;
- capacità di organizzare e gestire interventi atti a migliorare la qualità e l'efficienza della produzione e trasformazione degli alimenti e di ogni altra attività connessa;
- capacità di valutare e promuovere la qualità dei pasti e della loro somministrazione nelle strutture alberghiere e di ristorazione;
- conoscenza dei metodi di comunicazione e divulgazione in ambito alimentare, a livello nazionale, internazionale e locale;
- conoscenze di base della ricerca di mercato;
- capacità di comunicare, anche a livello tecnico, in inglese.

Sbocchi occupazionali e professionali previsti per i laureati

funzione in un contesto di lavoro:
La figura di esperto scienze e culture enogastronomiche trovera' spazio in molteplici attivita', dalla grande produzione e distribuzione di alimenti, alla ristorazione, alla piccola e media impresa agro-alimentare. Inoltre potra' inserirsi nelle attivita' di tutela, promozione, difesa e commercializzazione dei cibi Italiani, anche all'estero.
competenze associate alla funzione:
Il successo economico e culturale del Made in Italy a livello nazionale e globale e gli incontri con le associazioni professionali ed imprenditori (quadro SUA A1) evidenziano come il mercato del lavoro in questo settore richieda esperti qualificati con conoscenze di base delle tecniche di produzione e trasformazione degli alimenti. Tali figure professionali potranno operare a livelli subdirigenziali (quadri) in aziende grandi e piccole oppure come liberi professionisti nei seguenti campi del mondo variegato dell'enogastronomia: tecnico/produttivo; commercializzazione, marketing e comunicazione; formazione e informazione.

Il corso prepara alle professioni di

I laureati in Scienze e Culture Enogastronomiche avranno una base comune di competenze tipiche della classe di laurea L26. Inoltre, potranno acquisire competenze specifiche e approfondite utili per i seguenti sbocchi professionali:

A. Esperti nella gestione tecnologica e di processo delle produzioni enogastronomiche.

B. Consulenti per la valorizzazione economica e culturale delle produzioni enogastronomiche